CronachePrimo Piano

Acireale a Le Iene. Datore di lavoro fa la cresta sulla paga del dipendente

Rosario ha 26 anni, è sposato e con due figli ai quale non vuole fare mancare nulla. Riuscire a trovare lavoro per lui come per i tanti giovani siciliani è difficile, ma ci riesce. Viene assunto in un distributore di benzina sulla litoranea di Acireale, in provincia di Catania dove vive con la sua famiglia. Dopo pochi mesi dall’ingaggio, quando ha raccolto materiale video sufficiente che arricchisce di prove la sua tesi, chiama “Le Iene Show” per tentare di incastrare con l’aiuto di Matteo Viviani il suo datore di lavoro.

L’estorsione è mafia

Sono immagini che lasciano l’amaro in bocca quelle che vengono trasmesse da Le Iene. A mente lucida, insegnano anche qual è il miglior modo per combattere la mafia: opporsi e denunciare.

Perché è questo ciò che ha fatto Rosario. Ha denunciato Paolo Vasta mostrando quanto sia stato facile per lui estorcere denaro ai dipendenti su buste paga fittizie.

“Ogni mese, dopo che mi era arrivato lo stipendio, dovevo andare a prelevare e dare una somma direttamente al mio titolare”. La busta paga varia dai 1.500 euro ai 1.800 euro mensili, ma a lui spettano solo 1.000 euro: la rimanenza la deve restituire al titolare. Questa somma, tra l’altro, includerebbe anche i buoni pasto che spetterebbero al lavoratore ma di cui ne usufruisce il titolare che con una fattura a lui intestata scarica a proprio vantaggio.

“Non c’è nessuno che ti mette in regola”, afferma il titolare del distributore di benzina nelle immagini registrate da Rosario. “Tu hai la fortuna che io ti metto in regola e stai tranquillo che se non ti mettevo in regola tu prendevi 750”, perché appunto la somma arriva alla soglia dei 1000 euro grazie agli assegni familiari.

Ai microfoni di Matteo Viviani il titolare ha negato le accuse e a questo punto ci aspettiamo che possano intervenire le autorità competenti sul caso purtroppo non isolato.

Solidarietà dal popolo del web

Una volta mandato in onda il servizio, sui social gli utenti hanno manifestato la propria solidarietà a Rosario boicottando il distributore nel gruppo “Acireale su Facebook”.

Anche sul gruppo “Catania Metropoli del Mediterraneo” non sono stati da meno, con l’invito a denunciare sempre questi soprusi ai danni dei lavoratori.

Rosario cerca lavoro

Il giovane padre si è dovuto licenziare e ora è senza lavoro.

Panettiere, benzinaio, qualsiasi cosa: Rosario è uno che impara in fretta!

Se qualcuno vuole assumere una persona con queste qualità e valori contattate la redazione de Le Iene scrivendo a [email protected].

 

 

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.