fbpx
CronacheNewsNews in evidenzaPolitica

Aci Catena, finisce il mandato di Agata Maiorca ma le conferiscono un assessorato senza portafoglio

“Abbasso la politica… Che cosa è la politica? Molti ne parlano e pochi la sanno definire. La politica è servizio alla collettività” .

“Oggi concludo il mio mandato di assessore. Ringrazio chi mi è stato vicino in questo lungo periodo consigliandomi e sostenendomi”- così, dal suo profilo facebook, Agata Maiorca saluta e mette provvisoriamente la parola fine alla sua esperienza politica anche se comunque resta attiva con un assessorato senza portafoglio con speciali deleghe alla cultura e a taluni eventi di spettacolo. Un’esperienza che si conclude positivamente, a fronte di un attivismo politico che non tramonta ed è destinato a continuare.

Continua così il turn over nella giunta Maesano. I cambi di poltrona stavolta riguardano la quota rosa dell’amministrazione catenota, nonché l’assessorato alle pari opportunità e ai servizi sociali. Ormai il sindaco ci ha abituato a questo copione, che dà a tutti la possibilità di esprimersi e dimostrare le proprie competenze. Certo, forse a discapito dei programmi che non possono del tutto essere portati a compimento, ma secondo il primo cittadino è uno schema che funziona. L’ultima variazione che l’assetto politico catenoto ha subito è stata quella di Luigi Lucchesi, che è succeduto a Salvo Finocchiaro nel ruolo di presidente del consiglio comunale. Prima della Maiorca l’assessorato era stato retto da Maria Grazia Forzisi.

Ad Agata Maiorca succederà Rossella Strano, medico, che ricoprirà lo stesso incarico di chi l’ha preceduta: sarà interessata alle politiche sociali, pari opportunità, politiche giovanili e rapporti con l’università. Il neo assessore verrà presentato oggi alle 15,00 in sala giunta.

Agata Maiorca ci tiene a sottolineare che il suo impegno continua a servizio delle politiche sociali: “Non finirò mai di ringraziare quanti mi hanno supportato, il riferimento è al personale del comune. In molti poi hanno riconosciuto il mio impegno; degli anziani, dei quali non potrò dimenticare l’affetto nei miei confronti, hanno addirittura presentato una mozione perché restassi in carica”.

Abbiamo chiesto alla Maiorca quali delle iniziative ricorda con più piacere: “Abbiamo portato avanti diverse iniziative per il sociale: dal mercatino vintage, all’incontro inter religioso in cui Aci Catena ha assistito al dialogo di vari esponenti di tante correnti religiose; abbiamo sostenuto i servizi per i disabili e gli anziani, nonostante la regione chiuda le porte. I sevizi sociali ora contano anche lo sportello per l’antiviolenza sulle donne”.

Secondo la stessa Maiorca, Aci Catena è un territorio in cui, per via della crisi, si vive un disagio eloquente, per questo “i servizi sociali devono essere sempre supportati. Ci sono degli operatori che lavorano h24, ma nonostante tutto non sono valorizzati come dovrebbero. Io stessa ho vissuto momenti delicati, ho assistito a situazioni familiari e individuali di elevato disagio. Questi richiedono sempre un continuo monitoraggio. Io continuerò a lavorare nel sociale, non dimenticando questa esperienza che mi ha dato tanto, e per questo ringrazio la comunità catenota”.

[foto in evidenza: il sindaco Ascenzio Maesano e Agata Maiorca nel giorno del suo insediamento]
Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker