fbpx
CronachePrimo Piano

Aci Castello, la Giunta sospende il pagamento di Tari e imposte

La Giunta comunale di Aci Castello differisce pagamenti di tributi e canoni a fronte dell’emergenza Covid-19.

Nella seduta di ieri, infatti,  il Sindaco Scandurra con il sostegno degli assessori Romeo, Danubio, Zangara, Fragalà, ha approvato le ulteriori misure rispetto a quelle adottate dal Governo della Repubblica.

Le sospensioni

TARI 2020

Differito, non oltre il mese di luglio 2020, l’invio degli avvisi di liquidazione bonari, delle ingiunzioni fiscali e degli avvisi di accertamento esecutivo e pagamento relativi ai tributi comunali.  Fatti salvi i soli atti interruttivi della prescrizione. Inoltre differito al 31 luglio 2020 il termine per il pagamento della rata di acconto TARI 2020 e relativo saldo come segue:
– 31 luglio 2020 1° rata
– 31 ottobre 2020 2° rata
– 31 dicembre 2020 rata di saldo.

Pubblicità

Posticipato al 31 luglio 2020 il termine per il pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità in scadenza al 31 marzo 2020

Sospesi i vari canoni

Fino al 31 luglio 2020, saranno sospesi i pagamenti, anche in forma rateale, del canone per l’occupazione
degli spazi e delle aree pubbliche. Ecco le varie tipologie:

  •  canoni relativi all’occupazione di suolo pubblico per collocazione di tavoli e sedie degli esercizi
    commerciali di somministrazione, sia di tipologia temporanea che di tipologia permanente;
  •  canoni per occupazione di suolo pubblico con arredo urbano,
  •  canoni relativi ad occupazione di suolo pubblico per collocazione ponteggi, collocazione cassoni e delimitazione area di cantiere per interventi edilizi,
  •  canoni per posteggio barche nell’area portuale di proprietà comunale,
  • canoni relativi agli operatori del Mercato del Contadino a Km. Zero;
Imposta di soggiorno

Sospesa fino al 30 settembre 2020, gli obblighi di dichiarazione dell’imposta di soggiorno. Inoltre fino al 31 luglio, saranno sospesi i piani di rateizzazione già approvati per il pagamento dei tributi ed altre entrate relativi agli anni antecedenti al 2020.

Infine, di dare atto che non si farà luogo ad applicazioni di sanzioni ed interessi in tutti i casi di differimento
e sospensione di pagamenti dovuti all’amministrazione, per il relativo periodo, nonché per i pagamenti scaduti nel periodo successivo alla pubblicazione della citata deliberazione del Consiglio dei Ministri 31 gennaio 2020, per il periodo fino alla cessazione dello stato di emergenza. Necessaria anche la ratifica da parte del Consiglio Comunale

I consiglieri di maggioranza Cacciola, Guarnera, Maugeri, Agosta , Cali, Zagame, La Rosa, Grasso hanno espresso all’amministrazione il pieno sostegno a queste misure a favore della popolazione.

Inoltre, il vice sindaco Sciacca assente per motivi di salute alla Giunta, alla cui proposta aveva contribuito, non ha fatto mancare il sostegno amministrativo.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker