fbpx
Psiche e Società

Abuso psicologico, “percosse interne”

Abuso.Si è spesso certi che un abuso possa essere solo di tipo fisico, segni di percosse, dei lividi esterni che possano testimoniare una violenza.

Oggi parlerò delle “percosse interne“, ovvero, dell’abuso psicologico.

Quest’ultimo ha la caratteristica di essere “subdolo” non riconoscibile immediatamente; lo possiamo paragonare ad una gabbia dorata:

L’occhio ci fa l’abitudine, comoda fino a quando ci si vuole stare dentro, ma nel momento in cui vogliamo cambiare percepiamo questa gabbia come insopportabile.

Dall’esterno, questa gabbia non viene percepita, anzi la vita di queste persone sembra perfetta o non così difficile da poter pensare ad un abuso.

Si parla di abuso psicologico spesso, nelle relazioni pericolose, ma purtroppo non esiste solo in questo ambito.

Esiste anche nelle relazioni amicali e purtroppo anche in quelle professioni

Nell’ultimo caso si parla di abuso di professione.

In ogni professione esistono le pecore nere, i non adeguati, posso fare 100 anzi noi 1000 esempi:

Nel campo dell’insegnamento, maestri non adatti ad essere degli esempi positivi, o ancora ingegneri o responsabili di autostrade che poi fanno cadere ponti, medici, ostetriche e purtroppo anche psicologi, nessuno è esente, ma quello che è importante è accorgersene e denunciare, anche le categorie lavorative.

Essendo psicologo psicoterapeuta, posso parlare in particolare dell’abuso della professione psicologica.

Per prima cosa, si sono visti casi di abusi di professione da parte di chi alla fine non aveva nemmeno il titolo per esercitare, la nostro mente è preziosa, vale la pena per questo accertarsi che stai parlando con una persona, quanto meno dotata dei requisiti giusti.

Come si vede? Esiste un albo degli psicologi uno per ogni regione che si riuniscono infine in un albo nazionale.

All’interno del sito dell’albo ci sono i nomi di chi è inscritto e per questo autorizzato ad esercitare la professione.

Lo psicologo ha come scopo il bene del cliente e sopratutto la sua autonomia, quindi lo psicologo ma mano che la terapia prosegue, si rende il cliente sempre più autonomo in modo tale che “se la possa cavare da solo” purtroppo ci sono stati casi in cui ciò non è accaduto.

Esistono diversi tipi di abuso da questo appena descritto fino a quelli più gravi che corrispondo ad approfittarsi del cliente per un ritorno personale.

Cosa si fa in questi casi? Si denuncia all’ordine degli Psicologi, nei casi più gravi si arriva a provvedimenti anche penali.

Denunciare in ogni caso, per qualsiasi caso, è uno strumento importante perché siamo tutti umani, e quindi sbagliare è possibile, ma approfittarsene no.

Per questo l’ordine degli psicologi è rigoroso e sopratutto esiste.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker