fbpx
CronachePrimo Piano

Abusivismo Odeon. Seduta itinerante della I Municipalità

Presente il parlamentare regionale Gaetano Galvagno

L’abusivismo all’Odeon di Catania è di casa. Le problematiche e i loro effetti sono stati affrontati nel corso della seduta itinerante che si è tenuta questa mattina dal Consiglio della I Municipalità nel sito archeologico di via Vittorio Emanuele.

Abusivismo all’Odeon. Le verifiche della I Municipalità e dal’on. Gaetano Galvagno (FdI)

Durante la visita, guidata con grande cortesia e competenza dal custode del polo archeologico, il consiglio della I Municipalità, accompagnato dall’on. Gaetano Galvagno, ha prestato particolare attenzione all’edificio abusivo prospiciente all’Odeon. La struttura si inserisce in un’inchiesta più ampia pubblicata su L’Urlo poche settimane addietro.

Struttura abusiva Odeon
Foto di: Salvo Giuffrida

La struttura abusiva all’interno dell’Odeon si trova in mezzo a due palazzine e costeggia l’area archeologica. Attorniata da un’impalcatura e da passerelle di metallo, la costruzione si sviluppa su tre livelli: pian terreno, primo e secondo piano. Sono ben visibili anche due finestre che si affacciano nel Parco Archeologico. La direzione del Parco Archeologico ha già segnalato alla Soprintendenza la presenza del cantiere e le Autorità hanno bloccato i lavori. L’esito dell’iter giudiziario dovrebbe portare all’abbattimento della struttura. A distanza di mesi ancora tutto tace.

On. Galvagno: «Necessario vigilare per garantire tutela dei nostri siti»

«Dal sopralluogo che ho potuto seguire questa mattina al Teatro Romano di Catania, grazie all’impegno costante del Presidente della I Municipalità, Paolo Fasanaro e dei consiglieri circoscrizionali, emergono due considerazioni. La prima – osserva il parlamentare – è che il sito archeologico regionale, sino ad oggi e nonostante le oggettive criticità, è stato ben gestito e opportunamente valorizzato per essere fruito. In secondo luogo, abbiamo la necessità di istituire una commissione di vigilanza parlamentare per contrastare l’abusivismo edilizio nei pressi dei siti archeologici regionali siciliani e promuovere iniziative che favoriscano la loro tutela e valorizzazione in sinergia con gli organi preposti».
«Il Parlamento regionale – incalza l’on. Galvagno – deve avere la possibilità di manifestare la propria presenza e il proprio impegno nella tutela dei nostri beni archeologici in modo diretto per portare risultati concreti ed efficaci nell’immediato».

Fasanaro: «Solleciteremo le Istituzioni»

«Durante la visita di oggi – ha dichiarato il Presidente Paolo Fasanaro – abbiamo visto quali sono le criticità all’interno del sito. Abbiamo potuto vedere questa struttura edificata abusivamente. Noi chiederemo lumi alla Soprintendenza. Ci è stato riferito che il Comune di Catania ha già diffidato i proprietari, ma noi provvederemo con un ulteriore sollecito per verificare ciò che si sta facendo e si intenderà fare. Tengo a sottolineare la presenza importante dell’onorevole Galvagno che presenterà un ordine del giorno all’Ars per discutere questa problematica. Con il suo supporto speriamo di avere maggiore voce per la risoluzione».

La situazione di abusivismo all’Odeon non giova di certo all’immagine sia del polo archeologico che della città. Le autorità competenti sono dunque chiamate a dare risposte in modo celere, soprattutto perché è nel turismo che si intercetta una tra le principali fonti di guadagno per la città.

 

 

Tags
Mostra di più

Salvatore Giuffrida

Classe 70. Giornalista per passione ma nella vita passata chimico e topo di laboratorio. Un buon vino ed un piatto tipico sono sempre ben accetti. Per gli animali un amore sconfinato.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.