Cronache

Ambulanze, AASI “Si crei un box di ripristino di attrezzature”

L’associazione autisti soccorritori italiani ( AASI ), chiede, attraverso una nota, la creazione di un box di ripristino di attrezzature.

« Proponiamo la creazione di box di ripristino di attrezzature ( barelle spinali, steccobende, collari cervicali, ecc ) presso i vari pronto soccorso della regione Sicilia, così da rendere interscambiabili tali attrezzature tra ambulanze e pronto soccorso per permettere lo sbarellamento del paziente e rendere l’ambulanza nuovamente operativa nel più breve tempo possibile, per supportare i bisogni del territorio, nel caso specifico, il focus viene posto sul pronto soccorso dell’ospedale di Taormina, dove, da notizie pubblicate a mezzo stampa, si verifica il blocco delle ambulanze», si legge.

«Quindi, chiediamo alle SS.LL. la creazione del box di ripristino presso il pronto soccorso dell’ospedale San Vincenzo di Taormina e presso i Dea degli altri presidi ospedalieri afferenti all’ASP 5», conclude la nota.

L’associazione autisti soccorritori italiani.

È stata costituita con l’obiettivo di promuovere la professionalità di questa categoria attraverso la formazione ed il riconoscimento giuridico della figura professionale di autista soccorritore a vantaggio della sicurezza e della qualità dei servizi offerti ai cittadini- utenti, fatta questa doverosa premessa, per evitare il blocco delle ambulanze del servizio urgenza emergenza nei vari pronto soccorso della regione per carenza di barelle e attrezzature interscambiabili, come avviane in molte regioni d’Italia.

E.G.

 

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.