fbpx
NewsNews in evidenzaPoliticaSenza categoria

A rischio gli stipendi degli impiegati comunali di Catania

A causa della mancata approvazione del bilancio del Comune di Catania, gli impiegati comunali rischiano di non prendere lo stipendio. Ecco la situazione

Gli impiegati comunali del Comune di Catania rischiano di non prendere lo stipendio di luglio, nonché gli stuipendi successivi allo stesso, se non verrà approvato il bilancio consuntivo. Ovviamente si tratta di un semplice rischio, ma Vincenzo Parisi, presidente della Commissione Bilancio del Comune di Catania, ha chiaramente detto che “al 99% gli impiegati comunali di Catania non percepiranno lo stipendio di luglio

Come specificato dallo stesso Vincenzo Parisi, presidente della Commissione Bilancio del Comune di Catania e consigliere comunale del gruppo “Grande Catania“, fino a quando non verrà approvato il bilancio consuntivo saranno bloccati tutti i fondi destinati alla città etnea. Bloccati i fondi, il Comune di Catania non potrà pagare nessuno, dunque nemmeno i propri dipendenti.

Di diverso avviso è il consigliere del gruppo consiliare “Con Bianco Per CataniaAlessandro Porto. Il consigliere di maggioranza ha chiarito che il rischio non sussiste qualora il bilancio venga approvato entro il 2 o il 4 agosto, date in cui sono previsti due consigli comunali. Porto ha specificato che il 27 luglio i revisori dovrebbero consegnare il parere sul bilancio consuntivo che potrà essere esaminato, dal 28 luglio al primo agosto, dalle commissioni consiliari per poi essere approvato durante i consigli comunali del 2 o del 4 agosto.

Il Comune di Catania avrebbe dovuto approvare il bilancio entro aprile per essere in regola, tuttavia con la proroga c’era stata la possibilità di approvare il bilancio entro il 30 giugno, cosa non avvenuta.

Dal canto suo, il vicesindaco Consoli, ha cercato di rassicurare tutti sulla situazione, soprattutto le sigle sindacali. “Entro pochi giorni – ha dichiarato – il consuntivo sarà approvato e le somme saranno sbloccate”

Nonostante Consoli abbia spiegato come sia “la prima volta in tre anni” che si presenta questo problema e senza bisogno di andare nella provincia catanese (articolo Adrano: impiegato comunale minaccia sciopero della fame), nemmeno un anno fa per i dipendenti comunali etneo si era presentato lo stesso problema che sta nuovamente ripresentandosi (articolo Stipendi a rischio al Comune di Catania). In quell’occasione  la responsabilità del mancato conferimento degli stipendi non era da addebitare al Comune, bensì alla Regione Siciliana e allo Stato. Nello specifico il Comune di Catania aveva una spettanza di 90 milioni di euro, 64 provenienti dallo Stato e 26 dalla Regione.

L’emergenza stipendi  sembra essere una costante per il Comune di Catania che può contare su ben 3335 dipendenti. Per molti il problema risiede nel fatto che a Catania ci sono troppi impiegati comunali rispetto alla popolazione, invece non è così (articolo Catania ha meno impiegati comunali di Milano: la statistica sovverte i pregiudizi). In pochi lo sanno, ma nel capoluogo etneo il numero di dipendenti comunali è inferiore (sia in termini assoluti che in termini relativi) al numero di impiegati delle città di Roma e Milano.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button