fbpx
EditorialeNews

A Pasqua a Catania si scannano come i cani

Da tutta la vita mi ripetono che avrei dovuto trasferirmi da Londra in sù. Ma come si fa ad andare a vivere in una metropoli borghese quando si può stare in un “paesazzo metropolitano”? Altro che Moma a New York, io ho il castello Ursino di Catania dove si è tenuta una mostra di Chagall che non si è ancora capito se è andata bene o male.

Nella città amara dell’Etna a Natale ci amiamo tutti quanti mentre a Pasqua, forse perchè il Signore in quei due giorni è morto, ci si scanna come i cani. Provate a sbirciare facebook è un continuo taggarsi per mandarsi a fare in culo.
Senza contare che da un momento all’altro potrebbe uscire su Sudpress un articolo di Mel Gibson catanese aka Antonio Fiumefreddo che ci regala una annunciazione post moderna dove, proclamandosi Gesù, ci fa rivivere una delle sue ricorrenti passioni per aver “schivato” l’ennesimo colpo/incarico – ricordate la “passione” di due anni fa quando fu nominato assessore alla regione per meno di 24 ore.

Ma torniamo alla Pasqua 2016, Giuseppe Idonea, ex commissario liquidatore dell’Amt, ex padrone di casa a Palazzo degli Elefanti, nonchè ex amicone del sindaco Enzo Bianco e della sua compagna Amanda Jane Succi, pubblica i suoi auguri di Pasqua al vetrolio “diverse persone che pensavo di conoscere bene che ritenevo amici, che ritenevo meritevoli del mio affetto e della loro pura riconoscenza nei miei confronti… – scrive – insomma che stimavo! ebbene si sono rivelati la peggior categoria di individui esistente perché ho scoperto che gli animali hanno più dignità di certi individui/e che fatico a catalogare esseri umani.” Ottima riflessione ma con chi ce l’aveva?

idonea

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quest’anno però vincono il pasqualone d’oro i due consiglieri comunali di Catania Lanfranco Zappalà e Manlio Messina che, negli ultimi giorni, dalle rispettive bacheche facebook se ne sono detti di tutti i colori. Dichiarono tregua solo ieri sera quando annunciano che subito dopo le festività faranno valere altrove le loro ragioni. Lo scrittore Ottavio Cappellani, “sguazzone” (per il termine inventato non ti azzardare a querelarmi preso da questa rinnovata aria pasquale così truce), riesce addirittura a far commentare i due nello stesso post richiamando l’alterco virtuale che minaccia di spostarsi nelle aule del tribunale – ormai si comincia su internet e si finisce al palazzaccio, sarà per questo che il dirigente della polizia postale Marcello La Bella ha chiesto e ottenuto locali più ampi per svolgere la sua aumentata attività – ma tant’è Zappalà e Messina non se le mandano a dire piuttosto se le dicono tutte e proprio perchè la querela è sempre dietro l’angolo non riporteremo neanche una frase di quanto scritto da loro, potrete andare vuoi stessi a guardare facebook ed il ping pong che ha caratterizzato la passione di Nostro Signore. A un buon osservatore non scappi chi mette mi piace ad uno o all’altro tra politici, giornalisti e commentatori social influencer.

Che importanza ha morire di fame al sud quando ti puoi cibare di tanto “calore umano”? Litigiosa pasqua a tutti e ricordate che le uova si fanno con la cioccolata e non con il sangue.

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button