fbpx
CulturaEventiLifeStyle

A Palermo il primo “Festival Internazionale Dissidanza”

Al via una due giorni di arti performative nel cuore di Palermo con il Festival Dissidanza. Il Festival – a carattere multidisciplinare e respiro internazionale – è organizzato dal Centro Coreografico L’espace di Palermo con la collaborazione di Quarto Tempo, Instituti Français, Goethe Institut, Instituto Cervantes, i Cantieri Culturali Zisa e il Parco Villa Filippina e ancora dell’Acsi e del Csen – Centro sportivo educativo nazionale. L’evento è inoltre patrocinato dall’Assessorato alla cultura della Città di Palermo.

La peculiarità di questo festival, che risponde inoltre alla mancanza di mobilità artistica internazionale causata dalla pandemia da Covid-19, è quella di riunire artisti e compagnie in un raggio d’azione ampio, fortemente connesso alla necessità di ritrovare la centralità dell’arte performativa e della cultura ad essa connessa. La volontà di creare poi un festival come Dissidanza a Palermo è inoltre una conseguenza del lavoro che Giovanni Zappulla e Annachiara Trigili effettuano da anni sul territorio mediante il Centro L’espace stesso, Xinergie e la compagnia Zappulla DMN. Il lavoro di diffusione e promozione della danza contemporanea e di ricerca, in questo specifico contesto, da Palermo parte e a Palermo torna, in un’ideale viaggio di conoscenza e apprendimento per lo sviluppo di saperi e l’accrescimento di valori.

Si alterneranno negli spazi di Spazio Tre Navate – Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo 9 spettacoli di altrettante compagnie provenienti da 6 paesi europei: Zappulla DMN (Italia), Compagnia Jackie Taffanel e Pedro Pauwels (Francia), Compagnia Cielo rasO e María Ibarretxe del Val (Spagna), Hoteloko e Klara Szela (Polonia), Mathilde Caeyers (Norvegia) e Theater der Klange (Germania).

Si realizzeranno, non di meno, attività collaterali – ma ideologicamente di importanza centrale – come workshop e tavole rotonde presso il Centro Xinergie sede delle associazioni L’espace e Quarto Tempo con il coinvolgimento di operatori culturali, giornalisti, docenti, addetti alle politiche culturali e artisti di vario genere.
Il Festival Internazionale Dissidanza, inoltre, rientra in una progettualità più ampia che L’espace porta avanti dal 2020. Un anno che – nonostante tutto – ha permesso l’avvio del progetto Dance Highways, un progetto Erasmus Plus KA2 che mediante un partenariato europeo di cooperazione in materia di innovazione e scambio di buone pratiche auspica di realizzare un network europeo di danza conteporanea, d’avanguardia e di ricerca.

Il programma del Festival Internazionale Dissidanza sarà così articolato:

14 Maggio 2021 ore 19,30

Compagnia Jackie Taffanel (FRANCIA)

Celles-là
Durata: 30 minuti
Coreografia: Jackie Taffanel
Interpreti: Eugénie Bacqué e Laura Vilain
Musica e disegno sonoro: Fabien Vilain, Zoe Keating

Compagnia Cielo rasO (SPAGNA)

Reset
Durata: 12 minuti
Interprete: Igor Calonge Martinez
Musica: Dreams

Hoteloko (POLONIA)

Axiom of Choice
Durata: 20 minuti
Concept: Agata Życzkowska
Coreografia, messinscena, drammaturgia: Agata Życzkowska e Mirek Woźniak
Interpreti: Agata Życzkowska e Mirek Woźniak /
Video: Wojtek Kaniewski e Agata Życzkowska

Compagnia Zappulla DMN (ITALIA)

Apollo e Dafne
Durata: 20 minuti
Coreografia: Giovanni Zappulla
Interpreti: Annachiara Trigili e Giovanni Zappulla
Musica e disegno sonoro: Giuseppe Rizzo
Scenografia multimediale: Petra Trombini

15 Maggio 2021 ore 19,30

Pedro Pauwels (FRANCIA)
Cygn etc…
Durata: 35 minuti
Regia e interpretazione: Pedro Pauwels
Luci: Evelyne Rubert
Musica: Camille Saint – Saens
Costumi: Marie Christine Franc
Coreografie: Anne Marie Reynaud, Odile Duboc, Carolyn Carlson, Françoise Dupuy, Elsa Wolliaston, Wilfride Piollet, Patricia Karagozian e Zara Disdier.

María Ibarretxe del Val (SPAGNA)

CHOREOGRAPHIC STUDY ABOUT THE END OF THINGS
Durata: 10 minuti
Regia e interpretazione: María Ibarretxe del Val

Klara Szela (POLONIA)

Inflating
Durata: 15 minuti
Coreografia e interpretazione: Klara Szela
Costumi: Karolina Buszczak
Musica: Colin Stetson & Sarah Neufled

Mathilde Caeyers (Norvegia)

Eksogen II
Durata: 20 minuti
Video interattivo

Theater der Klange (Germania)

Kugel suite
Durata: 15 minuti
Coreografia: J. Fischer
Interpreti: Sophia Otto & Christian Pau
Video: Y. Trellu/ J.U. Lensing
Luci: Evelyne Rubert
Costumi: Caterina Di Fiore
Fiore: Lights J.U. Lensing
Directione e musica: J.U.Lensing

WORKSHOP

11 maggio dalle 9 alle 11,30 Danza Movimento Naturale : Human connections

12-13 maggio dalle 9,30 alle 12,30 Danza Movimento Naturale : Human connections

Presso Spazio Tre Navate – Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo

TAVOLE ROTONDE

11 – 12 maggio dalle 16 alle 17,30
Cultura contemporanea d’avanguardia e di ricerca, lo stato dell’arte a Palermo.
Presso Spazio Tre Navate – Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo

16 maggio dalle 10,30 alle 12,00
Final event, conclusioni e proposte per la futura edizione del Festival Dissidanza.

Presso Centro Xinergie sede delle associazioni L’ESPACE e QUARTO TEMPO

Introduce Giovanni Zappulla, coreografo e direttore artistico del Festival Dissidanza

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button