fbpx
Cronache

A Catania la differenziata sale del 10,19%

“Non si poteva immaginare un regalo di Natale per Catania, migliore di questo!”.

Così ha esordito Rossella Pezzino de Geronimo, amministratore unico Dusty, quando ha incontrato i residenti di San Giovanni Galermo, che si sono assiepati intorno a lei e al sindaco Salvo Pogliese, all’assessore all’Ambiente Fabio Cantarella e al presidente della “loro” Municipalità – la 4° – Erio Buceti, per ufficializzare la consegna del quartiere bonificato e ripulito.

Un lavoro durato 3 settimane – vista la sua estensione territoriale a cavallo con altri comuni dell’hinterland – che “ha premiato gli sforzi degli operatori Dusty – ha proseguito la Pezzino – riportando decoro e pulizia in un quartiere dalla forte identità e catanesità”. Nella sola giornata di ieri sono stati raccolti 510 kg di lastre di amianto, lasciate accanto ai cassonetti del Largo Lilibeo (zona Etna bar).

Un orgoglio di appartenenza: il capannello formato tutt’intorno al gazebo informativo Dusty dove sono stati accolti dal pres. della Municipalità, il sindaco Pogliese e l’ass.re Cantarella, è stata la chiave di lettura dell’incontro che ha chiuso per il 2018, gli appuntamenti nei quartieri.

Sale la percentuale di differenziata a Catania

Entusiasta il sindaco che nel sottolineare “la validità assolutamente qualificante per Catania” – ha detto – ha voluto precisare che: “a differenza delle precedenti amministrazioni comunali e imprese di igiene ambientale che si occupavano solo del centro storico e saltuariamente, questo progetto avviato dalla Dusty ha avuto un occhio di riguardo ai quartieri periferici per poi via via, estenderlo anche agli altri”.

La consegna della Chiave della Bellezza a San Giovanni Galermo è stata arricchita da due dati importanti: l’ufficializzazione dall’asse.re Cantarella sulla percentuale sulla differenziata – 10.19% – che sottolinea gli sforzi compiuti dalla Dusty con la collaborazione dell’Amministrazione comunale di concerto con le Circoscrizioni, che può solo andare a migliorare nel bene di Catania.

E il secondo dato: la 4°municipalità ha riconosciuto alla Dusty – sotto forma di targa – un attestato di merito “per avere eseguito con tenacia, dedicazione e impegno quotidiano, il servizio di igiene e ambientale”. Oggi dunque con lo scambio dei riconoscimenti (la Chiave al pres. Buceti e la targa alla Pezzino) nel quartiere è stato sancito un patto di collaborazione reciproca.

“Chiudiamo il 2018 nel migliore dei modi nonostante i soliti pendolari continuino ad abbandonare di tutto, ovunque – ha detto con soddisfazione l’asse.re Fabio Cantarella. Finalmente la doppia cifra: risalita graduale ma decisa. Più incrementiamo, più abbattiamo i costi della gestione dei rifiuti”.

“La targa sottolinea – ha spiegato Erio Buceti – l’efficienza degli operatori Dusty che ho avuto modo di vedere sul campo in due quartieri della Circoscrizione: Cibali e S.G. Galermo. Risorse preziose sui cui Dusty deve puntare per il benessere di Catania”.

Le testimonianze dei residenti

Pippo Di Mariano è il presidente del Comitato dei Festeggiamenti per San Giovanni Galermo: “in vita mia – ha detto – non avevo mai visto così tanto lavoro da quando c’è Dusty. Mi sono congratulato con il pres. della Municipalità e con l’amministratore dell’impresa, per le pulizie che si effettuano quotidianamente”.

Massimo Lodi, proprietario di una parafarmacia le cui vetrine si affacciano sulla piazza Chiesa Madre, la principale di S.G. Galermo, intervenuto alla consegna della Chiave della Bellezza, ha espresso la sua soddisfazione nel “vedere un quartiere ripulito a fondo che riconquista la sua dignità”.

La Chiave della Bellezza non va in vacanza.

La Chiave della Bellezza non andrà in vacanza durante le festività natalizie: gli operatori Dusty infatti, saranno al lavoro per bonificare il quartiere a nord di Catania, dove si consegnerà la prima Chiave del 2019.
“Nella mia municipalità – spiega Buceti – si chiude il calendario 2018 di incontri nei quartieri e si ripartirà il 12 gennaio prossimo, con San Nullo/Trappeto nord”.

EG.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button