fbpx
CronacheNews in evidenza

Dalla Chiesa: piantato un albero nel Giardino della Memoria di Palermo

Trentacinque anni fa l'omicidio del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Al Giardino della Memoria di Palermo, giornalisti e magistrati, alla presenza del comandante dell’Arma dei Carabinieri, generale Tullio Del Sette, stamane hanno piantato un albero dedicato alle vittime della strage di via Isidoro Carini del 3 settembre 1982: generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, prefetto di Palermo, la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente della Polizia di Stato Domenico Russo. Il sito di Ciaculli, confiscato alla mafia, è gestito da Unione cronisti ed Associazione Nazionale Magistrati. Erano presenti i figli del generale: Simona, Rita e Nando.

«Il generale Dalla Chiesa – ha sottolineato il generale Tullio Del Sette – si può senz’altro considerare una pietra miliare nella lotta contro i boss mafiosi. L’albero piantato qui a Ciaculli rappresenta un punto fermo. Nella memoria collettiva il generale resterà sempre nei cuori della gente».

Per Rita Dalla Chiesa «il Giardino della Memoria è un luogo straordinario. Grazie ai cronisti e ai magistrati per quello che viene fatto in questo posto», mentre per Nando Dalla Chiesa «Palermo è cambiata. In questi 35 anni sono stati fatti molti passi in avanti in tema di legalità e di riscatto. E questo luogo, qui a Ciaculli, rappresenta la voglia di riscatto del popolo siciliano nel ricordo delle vittime».

Per il vice-presidente nazionale dell’UNCI, Leone Zingales, «un altro albero a Ciaculli arricchisce il grande mosaico della Memoria. Oggi abbiamo posizionato un altro tassello nel percorso di legalità che cronisti e magistrati hanno avviato da 12 anni, in un’area dell’isola dove la prepotenza mafiosa ha terrorizzato per decenni i cittadini onesti e laboriosi».

Secondo il segretario regionale dell’Assostampa siciliana, Alberto Cicero, «In un giorno che ricorda una pagina drammatica della storia recente della nostra terra, la messa a dimora dell’albero a ricordo del sacrificio del generale Dalla Chiesa aiuterà i siciliani a custodire la memoria dei tanti, tra cui molti giornalisti, che hanno perso la vita in nome della verità e della libertà».

(ANSA)

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button