fbpx
NeraNews in evidenza

Sequestro di 9,5 milioni di beni alla Motoroil

Sequestrati impianti di distribuzione a Palermo, Catania, Caltanissetta, Messina e Trapani.

Il capitale sociale della Motoroil Srl, per un valore di 9,5 milioni di euro, intestato a Elisa Di Girolamo, che è stata sposata con l’imprenditore palermitano Antonio Crocco, è stato sequestrato dalla Dia di Palermo.

Una parte delle quote era stata sequestrata tra il 2014 e il 2015 agli altri soci, Giuseppe Ingrassia e Giuseppe Acanto, nell’ambito di indagini sul mercato ortofrutticolo e Acanto, commercialista delle società. Le indagini su Ingrassia, sul nipote Angelo e su Carmelo e Giuseppe Vallecchia e Pietro La Fata, tutti titolari di punti vendita nel mercato, avevano consentito al Tribunale di Palermo di disporre il sequestro di beni per oltre 250 milioni di euro e, nei confronti del solo Acanto, di un patrimonio di oltre 800 milioni di euro.

Dopo ulteriori indagini della Dia il Tribunale ha disposto il sequestro della rimanente parte del capitale sociale della Motoroil Srl e degli 8 impianti di distribuzione di carburante nelle provincie di Palermo, Catania, Caltanissetta, Messina e Trapani.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button