fbpx
Cronache

800 scout a Zafferana per il “Thinking Day”

Fantasia, gioco, avventura, vita all’aria aperta, esperienza comunitaria, progressiva ricerca del senso della vita, sono solo alcune delle cose che (oltre ai pantaloncini blu e al fazzolettone) caratterizzano il movimento scout.

Fondato nel 1907 da Lord Robert Baden Powell (dagli scout chiamato B.P.), il movimento è stato riassunto dallo stesso in 4 punti fondamentali: formazione del carattere, abilità manuale, salute e forza fisica, servizio del prossimo.

Diffusosi velocemente in tutto il mondo lo scautismo ha come scopo la formazione di uomini liberi e buoni cittadini; oggi, presente in 216 paesi con 38 milioni di censiti tra bambini, ragazzi ed adulti,  è il movimento più numeroso al mondo e con la maggior diffusione territoriale.

Domenica 19 Febbraio a Zafferana ,i 13 gruppi scout  AGESCI (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani) appartenenti alla “zona Galatea” (Acireale, Aci S.Antonio,Acicatena, Fiumefreddo,Riposto,Zafferana) si sono riuniti per celebrare insieme il “Thinking Day”, la giornata del pensiero, che ricorre ogni 22 Febbraio per l’anniversario della nascita di Baden Powell.

Raccolti in un grandissimo quadrato, nella piazza del paese, hanno iniziato la giornata con il loro tradizionale stile vivendo la cerimonia dell’issa bandiera dopo la quale hanno preso parte alla celebrazione eucaristica svolta nell’anfiteatro del paese.

Il grande quadrato scout nella piazza del paese
Il grande quadrato scout nella piazza del paese

Suddivisi in 8 “gruppi di lavoro” gli 800 scout presenti (capi e ragazzi) hanno avuto modo di riflettere e giocare insieme sul concetto di “crescita”, il tema pensato quest anno dall’organizzazione per la celebrazione della giornata.

Nel pomeriggio, prima di concludere con l’ammaina bandiera, i ragazzi hanno rinnovato la loro promessa ed effettuato la “raccolta del penny”, ognuno di loro ha infatti donato una moneta in beneficenza.

«il gruppo del paese di Zafferana è entrato quest anno a far parte della nostra zona e siamo felici di aver organizzato questa giornata proprio qui in paese» ci ha detto Gregorio Leonardi, membro del comitato direttivo della “zona Galatea” «quest anno abbiamo deciso di devolvere i nostri “penny”  al progetto “1 euro per una sede” che sta cercando di far ripartire le attività scout nelle zone d’Italia colpite dal terremoto» ha concluso.

 

Mostra di più
Back to top button