fbpx
CronacheNews in evidenza

Madre avvelena le figlie: oggi l’autopsia

Catania – Sarà il medico legale Cataldo Raffino, dell’istituto di medicina legale di Catania, a eseguire oggi, alle 15, l’autopsia sui corpi di Maria Sofia e di Gaia, le due sorelline di 9 e 7 anni uccise, ieri, dalla madre, Giuseppa Savatta, nella propria abitazione di Gela.

Il medico dovrà stabilire in particolare se le bambine sono decedute per avvelenamento (essendo state costrette dalla madre a bere candeggina) o per soffocamento.

La donna avrebbe poi tentato il suicidio, ingerendo della candeggina e tentando di impiccarsi col tubo della doccia, dove il marito, Vincenzo Trainito, di 48 anni, ingegnere, l’ha trovata al suo rientro a casa, riuscendo poi a bloccarla mentre si dirigeva verso il balcone col proposito di buttarsi giù.

Le indagini proseguono per accertare se davvero Giuseppa Savatta, insegnante di sostegno precaria, possa avere agito in stato confusionale per il timore che il marito l’abbandonasse o se invece il duplice delitto sia conseguenza di una patologia mentale mai dichiarata.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker