fbpx
Home DecorLifeStyleNews in evidenza

5 idee + 1 per arredare ingrandendo casa

Sfruttare tutto lo spazio e rendere pochi mq ampi e ariosi, ecco come!

  • Per costo, esigenza e per praticità le case sono sempre più piccole: le nuove costruzioni hanno vani minuscoli a cui adeguarsi, le case antiche vengono frazionate e suddivise per ricavarne tri-bi-mono- locali.


Un segno del tempo che cambia seguendo le necessità delle famiglie che si evolvono in nuclei sempre più piccoli, trasformando di conseguenza gli interni a propria immagine e somiglianza.
Una casa più piccola è più facile da rassettare e più veloce da pulire, ma anche chi acquista il più piccino dei monovani cerca in qualche modo di renderlo più ampio possibile, quanto meno di dare quel senso di spaziosità, alla ricerca di quel colpo d’occhio che se abilmente orchestrato, può simulare all’ospite una percezione migliore dell’ampiezza effettiva dell’appartamento.
Ecco alcune fondamentali idee e spunti per ottenere un vero tromp d’oeil dell’estensione, poche regole e anche molto semplici, per esaltare al massimo ogni centimetro che compone la vostra casa.

#1 Colori

Partiamo dalle basi: scegliamo i colori delle pareti e dei pavimenti optando per i colori chiari.
Non stiamo parlando necessariamente del bianco ma di tutte quelle tonalità (infinite!) chiarissime che accennano un colore; recandovi in un ferramenta specializzato in pitture murali potreste rimanere incredibilmente sorpresi da centinaia di sfumature che si possono ottenere partendo dallo stesso colore.
Sí alle palette dei cipria, dei grigi caldi che virano verso il tortora, dei verdi acqua, ma sempre in modalità sfumatissima ed estremamente light.
Il plus lo otterrete abbinando un pavimento in tinta, per creare il cosiddetto effetto a scatola, con l’effetto tono su tono potrete ottenere un ambiente che abbia un involucro sufficientemente monocromatico in modo tale da creare una base neutra che vi consenta di mettere in atto i prossimi passaggi.

#2 Pavimenti

Non cadiamo nell’errore di scegliere un pavimento troppo scuro o di piccolo formato: il pavimento ideale per uno spazio contenuto che vuole apparire più grande è un maxi formato con una fuga sottilissima, o meglio ancora se pensiamo a una resina o un cemento da posare senza soluzione di continuità.
Evitiamo di tagliuzzare con mosaici, decori o pavimenti diversi, usiamo in tutta la superficie della casa lo stesso pavimento, l’uniformità premia!

#3 Luce

L’uso strategico della luce naturale ed artificiale è il trucco più importante: occorre dare massima luminosità senza interrompere la continuità di tutto lo spazio a disposizione.
Dunque proviamo a sottolineare la luce naturale di finestre e balconi con tendaggi dall’effetto nude, come velature leggere e garze in trasparenza, sempre osservando la regola del tono su tono usata per pavimento, pareti e soffitto.
La luce artificiale va sapientemente organizzata: posizioniamo l’illuminazione in modo decentrato, no alle sospensioni centrostanza che creano un unico punto focale, sí a faretti incassi o sospensioni decorative a parete e agli angoli dell’ambiente.

#Riflettere&Specchiare

Posizionare un grande specchio all’ingresso è un classico senza tempo usato anche dalle nonne per dare la giusta profondità a disimpegni e corridoi spesso troppo angusti.
Tenendo da parte quello che rimane un buon consiglio che si può usare sempre, si potrebbe osare un’evoluzione 2.0 di questo evergreen: valorizzare gli spazi con grandi superfici specchiate, più che uno specchio una parete vetrata o un pannello specchiato che rimandi luce e profondità, oltre a creare il magico gioco del riflesso che raddoppia tutto ciò che incontra.

#5 Mobili a giorno e ante nascoste

Per evitare di appesantire lo spazio diamo il via libera ai mobili a giorno, dove il tutto a vista diventa un dettaglio apparentemente casuale.
Non ingolfiamo di libri e oggetti i mobili, un aspetto affollato sui ripiani non vi aiuterà: il vuoto è un’assenza importante che va enfatizzata, darà quel tocco di leggerezza che farà sembrare anche lo spazio più arioso.
Scegliamo mobili dagli spessori sottili, si anche agli elementi sospesi.
Il contenimento vero e proprio dovrà essere studiato e progettato al millimetro dentro nicchie e armadi incassati a muro.

# +1 Dettaglio Decor

Un ambiente neutro e sobrio dovrà comunque avere un look e una personalita che rispecchi almeno un po’ i padroni di casa attraverso i dettagli decor: utilizziamo oggetti poco invadenti e mai eccessivi come le ceramiche smaltate nella palette della scala di colore selezionata, i cristalli trasparenti, le cornici (anche vuote) laccate con le tonalità (ma non lo stesso identico colore!) usate nel resto della casa.


Il Must have per uno spazio ristretto che pretende di sembrare qualcosa di più: un grande quadro dalle tinte soft, donerà carattere e ingannerà l’occhio estendendo la superficie reale.

Mostra di più

Valeria Lopis

Mamma ai tempi di whatsapp, winelover appassionata, lettrice seriale, 100% made in Catania ma con tanta voglia di importare usi e costumi nord europei, a cominciare dal loro design, così dopo una bella laurea in scienze politiche e tante collaborazioni nel mondo della comunicazione, inizia il suo lavoro nel mondo del design come arredatrice d'interni presso un prestigioso show room catanese. Social quanto basta, orgogliosa proprietaria di un vespone dell'82, a bordo del quale il mondo è sempre un posto bellissimo, capta pensieri ed energie, come tutte le donne è geneticamente predisposta a fare circa 10 cose contemporaneamente, ogni giorno è un nuovo giorno ma la domenica è sempre troppo breve!

Potrebbe interessarti anche

Back to top button