BenessereLifeStyle

4 posizioni yoga per alleviare il mal di pancia

Se il tuo intestino non funziona come dovrebbe le cause potrebbero essere riconducibili ad uno stile di vita sbagliato e non in linea con i tuoi bisogni. La pancia viene considerata “il secondo cervello” poiché reagisce ad ogni stimolo che la vita ci pone davanti e spesso somatizza qualcosa che razionalmente la nostra mente non riesce a capire. Capita che dopo una intensa litigata con il partner o un periodo di stress alcune persone accusano forti mal di pancia e senso di nausea: questi sintomi sono la causa fisiologica di un eccessivo accumulo nervoso a livello dell’addome spesso riconducibile a gastrite o problemi di reflusso esofageo.

Non è tutto. I problemi all’intestino oltre ad essere psicologici possono essere anche di natura alimentare. Certi mal di pancia cronici sono riconducibili ad allergie alimentari, dieta scorretta o eccessiva fretta nel consumare i pasti, infatti soprattutto i soggetti predisposti a gastrite dovrebbero porre particolare attenzione ai cibi e alle bevande che ingeriscono (è consigliabile evitare bibite gassate, carni lavorate e il piccante). Inoltre è fondamentale che la masticazione sia lenta e “ascoltata”: non bisogna avere premura di ingerire il boccone ma masticarlo bene e lentamente preferibilmente a bocca chiusa in modo da evitare la formazione di gas nell’intestino. Anche la postura gioca un ruolo essenziale nei problemi gastrici: una postura eretta ed equilibrata faciliterà il ruolo del diaframma nel processo digestivo.

La buona notizia è che grazie allo Yoga possiamo contribuire al rilassamento dei muscoli addominali, allo smaltimento delle tossine in eccesso e al miglioramento della postura. Lo yoga infatti costituisce un ottima alternativa ai farmaci contro la gastrite non tanto “gentili” con il nostro intestino.

 

Ecco 4 semplici posizioni yoga contro il mal di pancia e la gastrite:

  • VajrasanaVajrasana: La posizione del fulmine o del diamante. Questa postura oltre a mantenere una naturale curvatura della colonna vertebrale contribuisce a migliorare i processi digestivi subito dopo un pasto. Flettiamo le ginocchia e portiamo i glutei sui talloni. Il palmo delle mani è ben aperto sulle ginocchia, gli occhi sono chiusi e l’attenzione è rivolta al movimento del nostro respiro a livello dell’addome.

 

 

  • PavanamuktasanaPavanamuktasana: La posa embrionale. Tonifica l’addome e contribuisce a diminuire i gas presenti nell’intestino. Sollevo le ginocchia le porto verso il petto e le aggancio con entrambe le mani. Dopodiché sollevo la nuca e porto la fronte verso le ginocchia. Rimango in posizioni per un paio di respirazioni profonde.

 

 

  • torsioneArdha matsyendrasana semplificata: Torsione semplice. Con questa semplice torsione portiamo beneficio a tutta la nostra colonna vertebrale alleviando tensioni alla zona lombare e migliorando la funzionalità degli organi digestivi. A gambe incrociate, solleviamo le braccia verso l’alto allungando la schiena e ruotiamo verso destra poggiando il dorso della mano sinistra sulla parte esterna del ginocchio destro. Dopo un paio di respiri profondi ripetiamo il movimento dal lato opposto.

 

 

  • bhujangasanaBhujangasana: la posizione del cobra. Questa postura ci permette di massaggiare gli organi addominali facendo una leggera pressione sulla pancia. Si parte proni a terra con l’ombelico poggiato, il dorso dei piedi è a contatto con il tappetino. Inspirando mi sollevo con le braccia rimanendo con i gomiti leggermente flessi.

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.