fbpx
CronachePrimo Piano

30 anni dall’assassinio di Rosario Livatino. Mattarella ospite a convegno commemorativo

Era il 21 settembre 1990 quando Rosario Livatino, “il giudice ragazzino”, fu assassinato mentre percorreva senza scorta la statale Agrigento – Caltanissetta. Dietro l’omicidio vi era la stidda agrigentina, organizzazione mafiosa, che aveva assoldato ben 4 sicari per uccidere il giudice.

Livatino aveva operato con vigore contro la mafia nelle indagini sulla “Tangentopoli siciliana”, procedendo attraverso la confisca dei beni. Era diventato un personaggio scomodo, da eliminare per i rivali di Cosa Nostra.

Oggi, in occasione del trentesimo anniversario dalla scomparsa, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella infatti presenzierà a Palermo un convegno dedicato. Saranno Roma, Canicattì, e Palermo le città della Memoria di Livatino.

Per le 8,30 nella chiesa S. Cuore del suffragio a Lungotevere Prati a Roma il cardinale Gualtiero Bassetti officerà una funzione religiosa per iniziativa del “Centro Studi Rosario Livatino”. Allo stesso modo, appuntamento alle 10,30 invece nella chiesa S. Domenico di Canicattì l’arcivescovo coadiutore di Agrigento monsignor Alessandro Damiano presiederà la funzione religiosa cui seguirà a mezzogiorno in contrada S. Benedetto l’omaggio floreale alla stele. Allo stesso modo

Nel pomeriggio a Palermo al Palazzo di Giustizia, Sergio Mattarella, presenzierà dunque ad un corso di formazione decentrata per magistrati organizzato dal Csm nel Palazzo di Giustizia dal titolo “Deontologia e professionalità del magistrato. Un binomio indissolubile. In memoria di Rosario Livatino”.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker