fbpx
NeraPrimo Piano

Scommesse online in mano alla mafia, 29 arresti vicini a Cappello-Bonaccorsi

Riciclaggio e scommesse illegali per i 29 arrestati vicini al clan Cappello – Bonaccorsi.

Su delega della Procura Distrettuale Antimafia di Catania, la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare personale e reale, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catania, nei confronti di 29 persone.

Le quali sono ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie indeterminata di delitti, tra cui l’esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse, la truffa aggravata ai danni dello Stato, il riciclaggio, l’intestazione fittizia di beni, nonché per il connesso reato-fine di truffa ai danni dello Stato in concorso con l’aggravante di aver svolto una funzione strumentale ed agevolatrice nei confronti della famiglia mafiosa  Cappello – Bonaccorsi, consentendone, in maniera determinante, l’infiltrazione e la connessa espansione nel settore dei giochi e delle scommesse on line.

Altri 7 indagati sono stati catturati tra Siracusa, Ribera (AG), Messina, Gela (CL) e Vittoria (RG). I rei sono stati arresti e condotti in carcere.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Catania e dal Servizio Centrale Operativo hanno notato come vi fosse una ben consolidata organizzazione criminale che, sotto le direttive del clan catanese Cappello – Bonaccorsi, gestiva numerose agenzie di scommesse presenti sull’intero territorio siciliano. Grazie a questo modus operandi era possibile l’infiltrazione e la connessa espansione nel settore dei giochi e delle scommesse on line del clan.

Inoltre, nel corso dell’operazione è stata data esecuzione al sequestro preventivo di 20 agenzie di scommesse, site nelle province di Catania, Siracusa, Caltanissetta e Ragusa.

EG.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker