fbpx
CronacheNews

2016 anno record per i Musei italiani, ma non per i siciliani

Il 2016 è stato l’anno dei record per i musei italiani, ma non per quelli siciliani. “I dati del 2016 – ha dichiarato il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini – decretano un nuovo record per i musei italiani. I 44,5 milioni di ingressi nei luoghi della cultura statali hanno portato incassi per oltre 172 milioni di euro, con un incremento rispettivamente del 4% e del 12% rispetto al 2015 che corrispondono a 1,2milioni di visitatori in più e a maggiori incassi per 18,5 milioni di euro. Queste risorse preziose torneranno interamente ai musei secondo un sistema che premia le migliori gestioni e al contempo garantisce le piccole realtà”

Nonostante questo trend positivo per l’intera nazione, la Sicilia non è nemmeno presente nella tabella presentata. E se è pur vero che i dati sono in continuo aggiornamento, è un fatto sintomatico.

I motivi di questa “scomparsa” dalla tabella emanata dal Ministero potrebbero essere vari: il Ministero ha dimenticato dell’esistenza della Sicilia turistica; i dati della regione non sono stati ancora inviati al Ministero per essere inseriti; i numeri di accesso ai musei non sono tali da essere inseriti. Con molta probabilità, sono gli ultimi due ad avere realmente inciso.

Inutile pensare all’apertura di nuovi musei, come quello egizio a Catania, quando mancano guide turistiche, custodi e non si valorizza ciò che già è presente, seppur facilmente raggiungibile

Una Sicilia turistica dimenticata e mortificata dall’assenza di infrastrutture di supporto, che scivola inesorabilmente verso gli ultimi posti.

foto esplorasicilia

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button