fbpx
NeraPrimo Piano

100mila chili di gasolio contrabbandato scoperto dalla Finanza

Continua il contrabbando di gasolio tra Libia e Italia

La Guardia di Finanza di Siracusa, a seguito di attività info-investigativa, in sinergia con personale appartenente ai Reparti navali di Siracusa e Pozzallo, nella serata del 26 Ottobre, individuava la Motonave “GRAIN M”, battente bandiera del Togo, nello specchio di mare antistante la riserva naturale protetta di Vendicari.

Veniva attivato il dispositivo regionale aeronavale con l’impiego delle unità navali “V.1102” e “”G.78 Barletta”, che intercettavano il natante in acque territoriali, i finanzieri effettuato l’abbordaggio della citata imbarcazione, appuravano che a bordo vi erano cinque membri di equipaggio di nazionalità Indonesiana.

Alla richiesta degli operanti, il Comandante dell’imbarcazione non è stato in grado di esibire il previsto manifesto di carico, tuttavia veniva accertato che la Motonave “GRAIN M” trasportava un ingente quantitativo di carburante, privo di documentazione attestante la provenienza del prodotto stesso.

I Finanzieri della Compagnia di Siracusa attivavano immediatamente il magistrato di turno Dott. V. Nitti della Procura della Repubblica di Siracusa. Dopo i primi accertamenti i Finanzieri scortavano la Motonave in argomento presso il Porto Grande di Siracusa, per essere sottoposta a “visita doganale”.

La visita Doganale effettuata in stretta collaborazione con i Funzionari Doganali dell’Ufficio di Siracusa permetteva di rinvenire, a bordo della motonave, un enorme quantitativo di prodotto energetico, tipo carburante, pericolosamente stipato all’interno di 3 cisterne convenzionali, posizionate nella zona maestra dell’imbarcazione ed all’interno di una grossa cisterna, ricavata artigianalmente nella zona di sentina, sotto la linea di galleggiamento del natante, per un quantitativo di circa 100.000 chilogrammi.

https://www.youtube.com/watch?v=QN1AzaTLrY8&feature=youtu.be

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button