fbpx
Cronache

1 euro tutta la notte per le strisce blu

Catania –  Costerà 1 euro il parcheggio sulle strisce blu per tutta la notte e la tariffa entrerà in vigore da domani . Dalle 21 alle 2 il costo totale sarà di 1 solo euro e sarà una misura definitiva valida per tutte le sere festive o feriali che siano.

“Con la nuova tariffa – ha precisato il presidente Blasi – non solo favoriamo i giovani con questa nuova tariffa e allo stesso tempo scoraggiamo i posteggiatori abusivi. La nuova tariffa parte domani sera che è l’inizio del primo vero fine settimana di attività dopo la fine della vacanze”.
La precedente tariffa era di 50 centesimi l’ora ed era in vigore dalle 21 alle 3 e quindi il costo totale di una sosta notturna ammontava infine a 3 euro”.

Vie e piazze interessate sono: piazza Manganelli, via Sangiuliano (da via VI aprile e via Manzoni), piazza Gandolfo, via Terranova, via Paternò, via San Michele, Via Manzoni, via Gambini (da via Puccini a piazza Stesicoro compreso lo slargo), piazza della Repubblica, corso Sicilia (da piazza Stesicoro a piazza della Repubblica), slargo Banco di Roma, via Luigi Rizzo (da via Di Prima a corso Sicilia), via Di Prima, piazza Turi Ferro, via Santa Maria di Betleem, via Puccini (da via Sturzo a corso Sicilia), via Ventimiglia (da corso dei Martiri a via Sangiuliano), via Sturzo (da via Puccini a via Fischetti), via Fischetti (da via De Curtis a corso dei Martiri), via De Curtsi, via Sada (da via Di Prima a via Sturzo), largo Paisiello, via Beato Bernafdo, via Cimarosa, via Santa Maria la Grande (da via Cimarosa a piazza San Domenico), piazza San Domenico, via S. Euplio (da piazza della Borsa a viale Regina Margherita), via Dusmet, piazza Duca di Genova, via Museo Biascri, via Vittorio Emanuele II (da piazza dei Martiri a via S. Agata), piazza Pietro Lupo, piazza Majorana, via Cappuccini, via Coppola (da via Sangiuliano a piazza Turi Ferro ex Spirito Santo). Gli stalli previsti sono 1209.

“Per quanto riguarda il contenimento delle spese – ha spiegato Blasi – abbiamo provveduto ad un nuovo sistema del recupero delle penali che, con un appalto esterno, prima costava 170 mila euro l’anno, ridotto adesso a 6 mila euro, con un risparmio netto di grazie all’internalizzazione del servizio con utilizzo personale interno e la creazione di un Ufficio Contenzioso. L’azione dell’azienda non deve essere vista come una mera tassazione ma come un servizio nei confronti della città”.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button